fbpx

Contributi a sostegno della ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l’emergenza Covid-19

La Camera di Commercio di Bologna ha stanziato 2,5 milioni di € per contributi a fondo perduto a favore delle imprese di Bologna e provincia che hanno sostenuto costi per la ripartenza in sicurezza delle proprie attività a seguito dell’emergenza causata dal Covid-19.

Le domande di contributo, firmate digitalmente, dovranno essere presentate alla Camera di Commercio dalle ore 9,00 del 15 giugno 2020 fino ad esaurimento dei fondi (click day).

Sono ammesse al contributo le spese, al netto dell’Iva, integralmente fatturate e pagate tra il 1 febbraio 2020 e il giorno d’invio della domanda di contributo. Non saranno prese in considerazione le domande di contributo relative a costi complessivi ammissibili di importo inferiore a mille euro.

Il contributo in regime de minimis – che comunque non potrà superare il tetto massimo di 10 mila € – è pari al 50% delle spese ammissibili.

Tre sono le tipologie di spese ammissibili al contributo camerale:
Misura A – spese per la ripartenza in sicurezza: interventi di sanificazione, acquisto disinfettanti, mascherine, divisori in plexiglass, termoscanner, contapersone, servizi di Covid manager, soluzioni per ripensare l’organizzazione degli spazi di lavoro, fatture per energia, gas, acqua, telefonia, internet, acquisto pc o software per agevolare lo smart working e così via;
Misura B – spese per informazione e formazione sulla sicurezza dei luoghi di lavoro: in tema di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro, con particolare attenzione ai rischi di contagio epidemiologico, spese per consulenze e servizi per l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi, acquisto di materiali informativi, segnaletica sulle nuove procedure di sicurezza da rispettare e così via;
Misura C – spese per consulenze, servizi e software per la prevenzione della crisi d’impresa ed il supporto finanziario: come quelle sostenute per servizi di assistenza per la predisposizione e l’invio della richiesta di moratoria su finanziamenti in essere concessi da banche e società finanziarie e per nuovi finanziamenti da parte di banche e società finanziarie, comprese anche le procedure per l’accesso alle garanzie statali del Fondo Centrale di Garanzia e di SACE.

Le modalità di pagamento consentite per le spese ammissibili sono: bonifico bancario, ricevuta bancaria, assegno e bancomat di cui risulti la movimentazione in estratto conto bancario, pagamento con carta di credito dell’impresa richiedente di cui risulti l’addebito in conto e ricevuta di conto corrente postale.

Le imprese richiedenti dovranno essere in regola con il pagamento del diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio di Bologna nonché essere in regola in merito alla posizione contributiva Inps e Inail.

Il testo integrale del Bando di contributo con tutti i moduli necessari per presentare la domanda sono disponibili sul sito internet www.coronavirus.ascom.bo.it

Cordiali saluti.

Il Direttore
Giancarlo Tonelli

Si mettono a disposizione il nuovo Regolamento Camerale con i relativi moduli modificati a seguito della Determinazione Presidenziale di urgenza n. 2 del 28.05.2020.

Tale documentazione sostituisce quella precedentemente pubblicata.

 


RESTA SEMPRE AGGIORNATO
CON LA NOSTRA NEWSLETTER

Fatturazione
Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Registrati   |   hai dimenticato la password?