fbpx

Bando per il rimborso delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale

Invitalia (Agenzia Nazionale per lo sviluppo) ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il bando che, in attuazione dell’articolo 43, comma 1, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Si tratta, in sintesi, di mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3; di guanti in lattice, in vinile e in nitrile; di dispositivi per protezione oculare; di indumenti di protezione quali tute e/o camici; di calzari e/o sovrascarpe; di cuffie e/o copricapi; di dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea; di detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Di seguito la modalità per accedere al contributo:

Chi può chiedere il contributo:
Tutte le imprese
, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano che, alla data di presentazione della domanda di rimborso, siano:

  1. regolarmente costituite e iscritte come “attive” nel Registro delle imprese
  2. con sede principale o secondaria sul territorio nazionale
  3. nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

Il contributo può essere richiesto per:
L’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale quali:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Acquisti effettuati con fattura e pagati con modalità tracciabile:
Gli acquisti rilevanti sono quelli sostenuti tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso (per gli acquisti rileva la data di emissione della fattura ed il solo imponibile)

Limite minimo di spesa ammissibile alla richiesta di rimborso:
500 euro AL NETTO DELL’IVA

 

Limite massimo di spesa ammissibile alla richiesta di rimborso
500 euro per addetto con un massimo di €150 mila per l’impresa

 

Procedura

 

FASE 1 – La prenotazione (11 – 18 MAGGIO 2020)

A partire da lunedì 11 maggio con termine lunedì 18 maggio, nella fascia oraria compresa tra le ore 09.00 e le ore 18.00 con esclusione di sabato 16 e domenica 17, al seguente indirizzo: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus sarà disponibile un format in cui l’impresa richiedente dovrà effettuare la prenotazione: i dati necessari alla compilazione del format sono:

  • codice fiscale dell’impresa proponente;
  • codice fiscale del legale rappresentante, ovvero del titolare dell’impresa proponente o della persona giuridica in caso di impresa proponente amministrata da soggetti diversi dalle persone fisiche;
  • importo da rimborsare (si ricorda che si tratta di fatture comprese tra il 17/3/2020 e la data di presentazione ella domanda di rimborso: rileva la data di emissione della fattura, il suo pagamento con metodi tracciabili e per il solo imponibile)

 

Pubblicazione Elenco prenotazioni rimborso:

Entro tre giorni dalla chiusura della fase di prenotazione (21/22 maggio), sul portale https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus sarà pubblicato l’elenco di tutte le prenotazioni effettuate dalle imprese e considerate valide dall’Agenzia Invitalia ordinate secondo il criterio cronologico di prenotazione.

 

FASE 2 – La domanda di rimborso (26 MAGGIO – 11 GIUGNO)

Le imprese risultano dall’elenco indicato al paragrafo precedente devono compilare la domanda di rimborso attraverso la procedura informatica sul portale https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus. Le imprese sono tenute a presentare la domanda di rimborso redatta attraverso la procedura informatica e contenente le informazioni indicate nell’apposito modello a partire dalle ore 10.00 del giorno 26 maggio 2020 ed entro le ore 17.00 del giorno 11 giugno 2020.  

L’accesso alla procedura informatica è riservato al legale rappresentante/titolare dell’impresa proponente, come risultante dal Registro delle imprese e prevede l’identificazione e l’autenticazione tramite la Carta nazionale dei servizi. Il legale rappresentante/titolare dell’impresa proponente, previo accesso alla procedura informatica tramite la Carta nazionale dei servizi, ha la possibilità di conferire ad altro soggetto delegato il potere di rappresentanza per la presentazione della domanda di rimborso. A tal fine, anche il soggetto delegato è tenuto ad accedere alla procedura informatica tramite la Carta nazionale dei servizi.

Ai fini della gestione del procedimento connesso alla trasmissione della domanda di rimborso, è richiesto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e registrata nel Registro delle imprese, come previsto dalle norme vigenti in materia.

L’iter di presentazione della domanda di rimborso è articolato nelle seguenti fasi:

  1. accesso alla procedura informatica;
  2. immissione delle informazioni e dei dati richiesti per la compilazione della domanda e caricamento dei relativi allegati;
  3. generazione del modulo di domanda in formato “pdf”, contenente le informazioni e i dati forniti dal proponente, e apposizione della firma digitale;
  4. caricamento della domanda firmata digitalmente e conseguente rilascio di un’attestazione di avvenuta presentazione della domanda, con indicazione della data e dell’ora di presentazione.

Rimborso
Successivamente all’adozione del provvedimento di ammissione al rimborso, l’Agenzia procede all’erogazione dello stesso sul conto corrente indicato dall’impresa nella domanda di rimborso.

 

ATTENZIONE: come si può evincere siamo in presenza di un bando con una sorta di “click day” e con un fondo di 50 milioni di euro.

 

Siamo a disposizione per fornire tutte le indicazioni necessarie alle imprese interessate

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
CON LA NOSTRA NEWSLETTER

Fatturazione
Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Registrati   |   hai dimenticato la password?